Site icon Bologna che cambia

5 palazzi di Bologna che sono stati immortalati nei film

palazzi Bologna film

Bologna, la città delle torri e delle meravigliose architetture medievali, ha sempre affascinato registi e produttori cinematografici di tutto il mondo. I suoi palazzi storici, con le loro facciate imponenti e i dettagli barocchi, sono diventati protagonisti di molte pellicole, contribuendo a dare vita a storie indimenticabili. In questo articolo, vi porterò alla scoperta di cinque palazzi di Bologna che sono stati immortalati sul grande schermo.

Iniziamo il nostro viaggio cinematografico con il Palazzo d’Accursio, situato in Piazza Maggiore. Questo bellissimo palazzo medievale, con la sua maestosa facciata in stile gotico, è stato protagonista nel film “Il mostro” di Roberto Benigni (fonte Cinespression.it). Qui, il regista ha scelto di ambientare molte scene, sfruttando l’imponenza e l’eleganza di questo palazzo per raccontare la storia del pazzo e simpatico protagonista.

Proseguendo il nostro percorso, ci dirigiamo verso il Palazzo Re Enzo, che si trova proprio accanto al Palazzo d’Accursio. Questo edificio, risalente al XIII secolo, è stato spesso utilizzato come sfondo per film e serie televisive. Uno dei film più famosi girati qui è “Non ti muovere” di Sergio Castellitto, in cui il palazzo viene utilizzato per creare un’atmosfera di mistero e di tensione.

Continuando la nostra passeggiata tra le vie di Bologna, ci dirigiamo verso il Palazzo dei Banchi, situato lungo la via omonima. Questo palazzo è stato protagonista di molti film, tra cui “Il commissario Montalbano” e “Il giovane Montalbano” di Andrea Camilleri. La sua facciata affascinante e i dettagli architettonici unici hanno reso questa location perfetta per creare l’atmosfera di una cittadina siciliana, nonostante si trovi a Bologna.

La nostra prossima tappa ci porta al Palazzo del Podestà, un edificio medievale situato in Piazza Maggiore. Questo palazzo, con la sua torre pendente e la sua struttura imponente, è stato scelto come set per il film “La tigre e la neve” di Roberto Benigni. Qui, il regista ha creato un’ambientazione magica e surreale, sfruttando le caratteristiche uniche di questo palazzo per dare vita ad una storia d’amore indimenticabile.

La nostra ultima tappa ci porta al Palazzo Malvezzi-Campeggi, un palazzo nobiliare che risale al XVI secolo. Questo edificio è stato scelto come set per il film “La sconosciuta” dei fratelli Taviani, in cui il palazzo diventa il luogo in cui si sviluppano le vicende di una donna misteriosa. La bellezza e l’eleganza di questo palazzo, con le sue sale affrescate e i suoi giardini segreti, sono stati fondamentali per creare l’atmosfera di mistero e segretezza necessaria alla trama del film.

Questi sono solo alcuni dei palazzi di Bologna che sono stati immortalati sul grande schermo. La bellezza e l’atmosfera unica di queste architetture hanno affascinato registi e produttori, trasportando il pubblico in luoghi magici e indimenticabili. La prossima volta che guardate un film ambientato a Bologna, prestare attenzione a questi palazzi e lasciatevi trasportare dalla magia del cinema e dell’arte che li circonda.

Exit mobile version