Via Irnerio Fotografie storiche  Secondo la tradizione è a Irnerio, il grande giurista, che si deve la promozione, se non proprio la creazione, dell'Ateneo Bolognese nel 1088. Fu intitolata a lui la larga e spaziosa strada che congiungeva Porta Zamboni (oggi Piazza di Porta San Donato) con via dell'Indipendenza. I lavori per l’apertura di via Irnerio cominciarono nel 1907 e terminarono nel 1912. Sparirono in quell'occasione piccoli borghi e viuzze quali Braina San Donato, Borgo San Marino ed una nota con più nomi Buco/Passo/Ponte del gatto. Al loro posto sono nati molti istituti universitari, fra cui l'orto botanico, il museo annesso alla facoltà di fisica, il museo di anatomia normale e l'istituto di medicina legale con l'annesso obitorio. BolognaCheCambia Via Irnerio in fase di completamento nel 1915 ca. Il chiosco sorge all'attuale incrocio con via Mascarella La chiesa della Mascarella, all'angolo con via Irnerio, nel 1915 ca. Via Irnerio in fase di completamento nel 1915 ca. Il chiosco sorge all'attuale incrocio con via Mascarella Via Irnerio Ŕ stata aperta da poco. Sullo sfondo i vecchi edifici che ancora la sbarrano in questa foto del 1909 La nuova via Irnerio nel 1907. Foto Michelini