Piazza del Nettuno nel 1910. La facciata di Palazzo Re Enzo è già stata ripristinata dal Rubbiani ma non ancora isolata L'edicola dei fratelli Cattaneo, in piazza Nettuno, nel 1912 Fotografie storiche BolognaCheCambia Piazza del Nettuno La piazza del Nettuno, aperta nel 1564 in uno spazio prima occupato da case e botteghe, è  inserita in una combinazione di edifici di varie epoche: palazzo comunale e palazzo re Enzo. Un tempo luogo di mercato, la piazza è sempre stata l’accesso privilegiato per entrare nella contigua Piazza Maggiore. La fontana del Nettuno fu progettata nel 1563 dall’architetto Tommaso Laureti, la parte scultorea venne realizzata invece dal Giambologna e terminata nel 1567. La fontana, in origine era alimentata direttamente dalle acque provenienti da San Michele in Bosco. Immagine di fine Ottocento del Nettuno. La cancellata fu posata nel 1604 contro gli atti di vandalismo e rimossa nel 1888 L'immagine del Nettuno e della piazza è antecedente il 1879 La cancellata fu rimossa nel 1888. Foto P. Poppi Piazza Nettuno e il Palazzo Comunale nel 1926 Il Nettuno nella sua più famosa prospettiva con vista dall'ingresso della Sala Borsa